220anni

 

SANTHIA’ – FESTA PER I 220 ANNI DI FONDAZIONE DELLA BANDA MUSICALE CITTADINA

Si è concluso con l’Inno di Mameli eseguito all’unisono da oltre 160 strumentisti appartenenti a 4 bande diverse, la tre giorni santhiatese dedicata ai festeggiamenti dei 220 anni fondazione della Banda Musicale Cittadina.

Ma andiamo con ordine: la festa in realtà è stata una maratona musical-gastronomica intensa che è iniziata venerdì 6 settembre – data ufficiale (e documentata) di fondazione della Banda Cittadina nel 1793 – con la classica sfilata di apertura del gruppo, seguita da una frugale cena presso la sede ‘Lia Casalanone’. E qui non poteva mancare la mega torta di compleanno in forma di spartito musicale preparata dal mastro pasticcere non che trombettista, Alberto Lebole.

 

I festeggiamenti sono proseguiti sabato con la kermesse gastronomica grazie alla partecipazione anche i varie compagnie carnevalesche del Carnevale Storico di Santhià e di associazioni di volontariato che si sono prodigate ad animare il corso principale della città con stand gastronomici allestiti, per l’occasione, a tema musicale. Non sono poi mancati momenti di gogliardica allegria quando ad esempio il Presidente, il Capo banda ed altri strumentisti hanno partecipato attivamente al  “tiro della torta “..come bersagli!!!

Domenica 8 settembre la festa ha avuto come protagonista il raduno delle bande dei paesi vicini: presenti la banda Don Bosco di Saluggia, la banda Dante Lepora di Alice Castello, la banda i Giovani di Santhià e ovviamente la Banda Musicale Cittadina di Santhià.

Dopo una breve sfilata per le vie cittadine, le bande si sono riunite presso Piazza Roma dove ad attenderle c’erano il Sindaco di Santhià Angelo Cappuccio,  il consigliere Simonetta Todi ed il Presidente Provinciale Anbima, Giuseppe Regalli, per un saluto di benvenuto e l’apertura ufficiale della giornata con l’esecuzione dell’Inno di Mameli, con le quattro bande all’unisono.

I gruppi musicali e le autorità si sono poi trasferiti al parco Durandi dove ogni banda si è esibita in un miniconcerto. Un gran concerto finale delle quattro bande dirette per l’occasione da Elena Dogliani, vice presidente della Banda Cittadina, ha chiuso i festeggiamenti.

 

Ringraziamenti vanno al Sindaco Angelo Cappuccio e del Presidente provinciale Anbima Giuseppe Regalli che per l’occasione ha voluto sottolineare come in questo momento di crisi economica sia difficile mantenere viva la tradizione bandistica, ma che Santhià a differenza di altre cittadine tiene alta questa arte essendo rappresentata da ben due corpi bandistici e un gruppo Pifferi e Tamburi, senza poi parlare di associazioni musicali presenti sul territorio anche grazie ad una Amministrazione Comunale sensibile ai temi culturali.

Infine, l’intervento del Presidente della Banda Cittadina Claudio Manservisi che oltre a ringraziare tutti i presenti e coloro che in vario modo hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione ha voluto ricordare anche tutte quelle persone che dal quel lontano 1793 hanno rappresentato la banda ed hanno tenuto viva questa tradizione perché è anche grazie a loro che il traguardo dei 220 anni è stato raggiunto.

“Un ricordo particolare va al nostro amico e strumentista Giancarlo Casalone, ha poi commentato Manservisi, che proprio in questi giorni di festa ci ha lasciati, e che per anni si è prodigato per mantenere viva la nostra associazione.

Un ringraziamento particolare va alla nostra Amministrazione comunale, in particolare al nostro sindaco Angelo Cappuccio, che ci supportati e …sopporta!

Grazie anche ad Anbima e al suo presidente Regalli, ai commercianti che hanno dimostrato l’affetto per la banda Cittadina partecipando al concorso delle vetrine allestite in tema bandistico, a tutte le associazioni che preso parte al sabato gastronomico.

Poi voglio poi ringraziare in particolar modo tutti quanti i miei collaboratori, strumentisti e non, che ci hanno aiutato alla buona riuscita della Festa e che sono sempre con noi.

Ovviamente questo per noi è un bel traguardo, ma non un punto di arrivo. ANZI! Ci aspettano nuove sfide e spero che, come oggi, ci siano sempre tutti, insieme e orgogliosi di mantenere e far crescere le persone nel contesto di un’arte nobile come la musica”!

Claudio Manservisi, Presidente Associazione Banda Musicale Cittadina di Santhià